Imparare a rilassarsi – Capitolo 3


Nel capitolo 1 abbiamo iniziato subito ad esplicare quella che è la formula per poter manifestare realmente un nostro desiderio. Nel capitolo 2 abbiamo appena iniziato a sviscerare l’importanza di sapere cosa DAVVERO vogliamo ed anche a saper “chiedere qualcosa di meglio”.

Oggi vediamo perchè usare la formula in uno stato di rilassamento sia molto più proficuo.

 

Presto parleremo della visualizzazione e di tutte le tecniche ad esso associata ma è davvero troppo importante comprendere quanto eseguire tali esercizi in uno stato di rilassamento possa amplificare di almeno 10 volte l’efficacia dei nostri esercizi.

La ragione è semplice; in uno stato di rilassamento risulterà molto più semplice mantenere l’attenzione su ciò che stiamo facendo. In questo articolo ti mostrerò un esercizio di rilassamento progressivo in 2 varianti così che tu possa scegliere quello a te più incline. In realtà la differenza consiste se per te sarà meglio tendere i muscoli oppure no. A memoria, ricordo che anche Yogananda, in alcune sue tecniche, suggeriva di tendere i muscoli qualche secondo e poi rilasciare.. ma non voglio divagare, continuiamo!

In sostanza, partendo dai piedi, si risale fin verso la testa tendendo via via i muscoli sui quali ci concentriamo. Per altre persone è invece più veloce concentrarsi e dirsi “rilasso XXXX”

Comunque, adesso, vedremo insieme i passi uno ad uno per generare uno stato di rilassamento dal quale poi potrai fare gli esercizi del corso che troverai andando avanti.

un Grandissimo Abbraccio

Francesco.

 

La tua Opinione è Importante! 🙂

Lascia un commento