Come migliorare la tua Autostima


Come Aumentare l’Autostima

BassaAutostima1

Pensaci per un attimo..

“Se tu fossi davvero sicuro di te stesso, le tue azioni, i tuoi comportamenti, il modo cui parli, sarebbero gli stessi?”

Eccoci ad un nuovo articolo nel quale affrontiamo il delicato tema dell’autostima. Sul tema autostima, amor proprio, fiducia in se stessi, è stato scritto e spiegato moltissimo, in quanto una mancanza di fiducia in se stessi, spesso, porta le persone a vivere uno stato di malessere interiore non indifferente.

Inoltre, l’autostima, la fiducia in se stessi, una buona armonia interiore, sono le basi fondamentali per una qualsiasi vita di successo.

Generalmente, ancora oggi, molte persone che hanno problemi di autostima e quindi questo diffuso malessere interiore (pur alcune cercando di negarlo persino a se stesse), hanno  almeno una di queste difficoltà:

  • esprimere se stessi in mezzo ad un gruppo
  • mancanza di un progetto di vita
  • difficoltà nel parlare con persone sconosciute
  • mancanza di rispetto verso se stessi
  • ricerca continua del consenso degli altri
  • paura di esprimere le proprie idee
  • subire le idee degli altri
  • mancanza di accettazione (aspetto fisico, carattere..)
  • difficoltà di approccio (soprattutto gli uomini)
  • paura di esser giudicati (cosa penseranno gli altri di me se…? )
  • hanno storie d’amore spesso infelici
  • quando finisce una relazione, vanno in forte ed eccessiva crisi interiore
  • paura dei cambiamenti e delle novità
  • difficoltà nel tramutare idee in azioni

Se ti sei ritrovato almeno in una di queste situazioni, è altamente probabile che hai anche tu un problema di autostima. Poi ci sono anche quei casi dove la persona riesce a mascherare persino a se stessa questa mancanza, proteggendosi dietro un guscio di “finta sicurezza”. Generalmente è facile scoprire quali sono questi individui, ovvero coloro che risultano essere altezzosi, arroganti e sprezzanti. La vera autostima non è neanche questa.

Ma da dove proviene questa mancanza? Come si è potuto creare questo tipo di problema?

Difficile a dirsi, in quanto ogni persona ha maturato questa “mancanza di armonia” in base al proprio vissuto. Potrebbero essere state delle esperienze scolastiche, oppure un tipo di educazione ricevuta dai genitori. Non è mio desiderio ne mia intenzione, parlare di piccoli o grandi “traumi” del passato. Per fare questo, ci sono gli esperti del caso, cosa che io non sono (non sono ne dottore ne medico o terapeuta. Se pensi di avere un problema grave, rivolgiti ad un esperto.).

Ho però dalla mia parte l’esperienza. Spesso chi predica o insegna ad avere più autostima, parte ad una condizione positiva già all’origine, da uno stato di sicurezza già ben delineato che porta, inesorabilmente a non comprendere chi sta vivendo questo problema. Discorso diverso per chi, come me, ha avuto davvero questo problema, e sa bene cosa ci troviamo a vivere, in quali situazioni e come ci sentiamo.

E’ in offerta lancio il Nuovissimo corso digitale  su come migliorare la tua autostima e lo puoi avere subito => CLICCANDO QUA

Posso dirti come ho fatto io a superare molti i miei ostacoli interiori, e come ho fatto a superare le mie timidezze ed insicurezze di cui ero pieno. Non avrei mai pensato di gestire un blog ad esempio, non avrei mai pensato di parlare in video pubblici su youtube (mi vergognavo moltissimo), non avrei mai pensato di approcciare delle ragazze anche solo per poter scambiare un po’ di pensieri ed interessi (mica sempre deve esserci un secondo fine!), e potrei continuare con le mie “disavventure”.

Eppure, son tutte cose che oggi riesco a fare, quindi dimostra che quello che suggerisco e propongo, può funzionare. (e se ha funzionato con me che ero un “caso umano”, può funzionare davvero per tutti!).

Uno dei primi fattori da prendere in considerazione, è la propria immagine mentale che si ha di noi stessi. E’ facile infatti scoprire come dietro ad ogni condizione di disistima, vi sia una proiezione della propria immagine “distorta” e negativa.

Se ad esempio pensiamo di dire ciò che pensiamo in un gruppo, è probabile che la nostra immagine mentale, proietti immagini quali “derisione”, “paura dell’esser giudicato”, “mostrarsi imbarazzati” etc..

Ovvero, nella nostra mente, si crea un’immagine di noi stessi all’interno di questo gruppo con uno stato di malessere. Pensiamo in anticipo a tutte le eventuali “conseguenze”.

Per evitare questo, preferiamo magari non esprimerci, così da rimanere nella nostra “sicurezza”.

Stessa cosa accade per eventuali cambiamenti. La persona insicura sa che la sua vita potrebbe essere migliore, più divertente e più felice, si rende conto a volte di essere speciale, unica, ma nonostante questo “vede” nella sua mente tutti i possibili fallimenti, o giudizi esterni che, mettendolo in una posizione “scomoda” e di malessere, lo porterà a rinunciare sin dal principio. In questo caso, potrebbe essere che i genitori, sin da piccoli, ci abbiano “insegnato” a non fare cose nuove, o punito quando abbiamo fatto “qualcosa che non andava fatto”.

Il fatto che sia successo molti anni prima, non conta. Il nostro subconscio ha interiorizzato che il “cambiamento, è negativo e sarai punito e giudicato”. Questo, ci porterà appunto a mollare, o creerà degli auto-sabotaggi al fine che la nostra immagine mentale venga rispettata.

E’ in offerta lancio il Nuovissimo corso digitale su come migliorare la tua autostima e lo puoi avere subito => CLICCANDO QUA

Quindi, cosa possiamo fare per iniziare ad uscire da questa obsoleta protezione inconscia?

Un suggerimento lo trovai nel libro di Maxwell Maltz “psicocibernetica”. Molti concetti di quel libro sono validi, e danno indubbiamente un aiuto non indifferente ma è comunque un libro di molti anni fa e con il tempo, si è potuto migliorare ed integrare le sue tecniche grazie alla tecnologia, rendendole molto più veloci e più potenti.

In ogni caso, mi sembra giusto dirti l’esercizio consigliato.

Quello che lui invitava a fare, era lavorare sulla propria immagine mentale. Iniziare a vedersi nel modo in cui avremmo voluto essere. Facile? Non molto in verità, ma da quel libro ho preso quello che mi serviva e l’ho implementato con altre tecniche.

Il fatto è che l’insicuro (e ripeto, parlo sempre per esperienza personale, in quanto l’ho vissuta questa insicurezza) tende ad essere molto ansioso, e vedere immagini nitide, di tranquillità e di sicurezza non è così facile e scontato.

Puoi comunque provarci se lo vuoi.

Pensa ad una situazione che ti desta particolare preoccupazione, ansia e ti trasmette insicurezza. Prenditi il tempo necessario.

Una volta fatto questo, inizia a sostituire quell’immagine; prova a vederti con gli occhi della mente vivere quella stessa situazione nel modo in cui vorresti che fosse (quindi come una persona più sicura, che SA quello che fa, agisce con sicurezza, parla con decisione e serenità etc…). Cerca di percepirne OGNI dettaglio fino a renderlo chiaro e nitido nella tua mente.

Prenditi tutti i minuti necessari. Con questo esercizio, stai creando “nuove memorie” ed una tua nuova immagine mentale di te stesso; quella desiderata. Può sembrare assurdo tutto questo, eppure, con il tempo, dei cambiamenti iniziano davvero ad avvenire.

Per aiutarti ho creato un corso digitale, ovvero scaricabile direttamente sul tuo telefono o pc ricco di esercizi e strategie per migliorare davvero la tua autostima in poche settimane!

E’ un corso composto da ben 14 audio Mp3 + Un ebook in formato PDF di ben 42 pagine pieni di strategie per migliorare la tua autostima in pochissimo tempo! 

E’ in offerta lancio e lo puoi avere subito => CLICCANDO QUA oppure sulla copertina qua sotto.

Mi Auguro ad ogni modo che questo articolo ti sia piaciuto. In questo caso, condividilo con uno dei pulsanti qua sotto; avrai anche tu aiutato qualcuno!

Un Abbraccio

Francesco.

La tua Opinione è Importante! 🙂

Lascia un commento